Comune di Boscoreale

PUC - Piano Urbanistico Comunale

Amministrazione Trasparente
Comune di Boscoreale

Attenzione: per consultare la pagina "", verrai reindirizzato sul Portale del Comune di Boscoreale dedicato alla Trasparenza.
Attendi qualche secondo per accedere automaticamente, o entra subito nel Portale della Trasparenza.

Annulla e rimani sul sito Istituzionale
Comune di Boscoreale
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Comune di Boscoreale
Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sulla nostra pagina google plus Seguici sul nostro account Twitter Visita il nostro canale Youtube Telegram - Canale istituzionale Seguici tramite feed RSS
PUC - Piano Urbanistico Comunale
Home Page » Documentazione » PUC - Piano Urbanistico Comunale
Icona freccia bianca

                  PIANO URBANISTICO COMUNALE

Sintesi contenuti PucBoscorealeIl Puc di Boscoreale ha due principali aspirazioni:
1. ridare qualità (ambientale, urbana e socio-economica) come risarcimento per la popolazione insediata e per ricostruire il senso di unica comunità tra centro e periferie;
2. valorizzare le risorse esistenti, per realizzarle premesse indispensabili per sviluppare le attività economiche.
Le azioni trasformative privilegiate dall’Amministrazione Comunale:
1. Realizzare nuove centralità nelle periferie attraverso la dotazione di servizi.
2. Recuperare e riqualificare i nuclei edificati nelle aree agricole, con la possibilità di ampliare volumi e superfici dedicati all’attività produttiva agricola.
3. Rifunzionalizzare gli insediamenti di Edilizia Residenziale Pubblica con attività di interesse territoriale.
4. Riqualificare il Centro ed il tessuto storico con interventi di riorganizzazione degli spazi aperti a servizio delle attività residenziali, commerciali e artigianali e di razionalizzazione della mobilità e della sosta.
5. Incentivare l’insediamento di nuove attività produttive - artigianali, industriali e turistiche- e far crescere quelle esistenti anche attraverso l’ampliamento di volumi e superfici.
6. Salvaguardare, mettere in luce e promuovere siti archeologici e risorse ambientali con interventi che ne utilizzino le potenzialità culturali ed economiche.
7. Migliorare il patrimonio residenziale privato incentivando gli interventi di riqualificazione, di messa in sicurezza, di adeguamento energetico degli edifici esistenti.
Per comprendere le trasformazioni regolate dal Puc in un territorio tra i più vincolati al mondo da leggi statali, leggi regionali, Piani Provinciali e Piani Paesistici come quello di Boscoreale, si può fare riferimento ad una semplice prima articolazione di aree: aree intrasformabili e aree trasformabili.
Alla prima tipologia appartengono quelle aree che, oltre ad essere sottoposte ai vincoli diffusi su tutto il territorio comunale (primo tra tutti quello dell’impossibilità a edificare nuova residenza in base alla Legge 21 della Regione Campania) risultano intrasformabili o pochissimo trasformabili in ragione del combinato disposto delle normative più restrittive sia del Piano Territoriale Provinciale che del Piano Paesistico.
Ad esempio, per le aree sottoposte a vincoli dal Piano Paesistico, tra gli interventi consentiti ci sono la sistemazione e l’adeguamento della viabilità pedonale e carrabile esistente; l’incremento dei volumi esistenti per gli interventi di adeguamento igienico-funzionale dell’edilizia rurale con ampliamento massimo del 20% della superficie residenziale esistente.
Alla seconda tipologia, invece, appartengono, come detto, le aree trasformabili che si differenziano in base a 4 funzioni caratterizzanti:
1. aree di riqualificazione del patrimonio edilizio;
2. aree di nuovo insediamento artigianale, industriale e della logistica;
3. aree di promozione delle attività agricole e turistiche
4. aree di promozione delle attività agricole, artigianali e industriali
In particolare, alle aree di riqualificazione del patrimonio edilizio appartengono tutte le zone omogenee di tipo residenziale (A, B e C oltre alle aree perimetrate come aree di risanamento degli insediamenti abusivi), in cui sono consentiti interventi di manutenzione e riqualificazione.
La seconda categoria include le zone in cui possono insediarsi nuove attività artigianali e industriali per la trasformazione dei prodotti agricoli e le zone da poter destinare alla logistica a servizio non solo delle attività agricole svolte all’interno del comune di Boscoreale ma anche al servizio di un territorio più vasto.
La terza categoria include aree in cui è possibile sviluppare diffusamente le attività turistiche in aree agricole e le attività integrative del reddito agricolo (consentite all’art. 46 del PTCP (piano provinciale) e realizzare attrezzature ricreative e per il tempo libero, attraverso ampliamenti di cubatura e/o cambi di destinazione d’uso.
La quarta categoria include aree dove è possibile ampliare la cubatura esistente dei manufatti già dedicati alle attività agricole, artigianali e industriali.

 

 


    Elaborati tecnici e amministrativi

Ultima modifica

martedì 10 maggio 2016

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

Comune di Boscoreale
Piazza Pace 1 - 80041 Boscoreale(NA)
Centralino: 081 8574111
P. IVA 82008410639

Il sito Istituzionale del Comune di Boscoreale è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

Il progetto Comune di Boscoreale è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it